dcsimg
false
Toolbox

Gas & Power

Tabelle dati in Excel Tabelle dati in Excel

Principali indicatori di performance

2009 2010 2011
Indice di frequenza infortuni dipendenti (infortuni/ore lavorate) x 1.000.000 3,85 3,74 2,33
Indice di frequenza infortuni contrattisti 9,48 8,24 8,38
Ricavi della gestione caratteristica (a) (milioni di euro) 30.447 29.576 34.731
Utile operativo 3.687 2.896 1.758
Utile operativo adjusted 3.901 3.119 1.946
Mercato 1.721 733 (550)
Business regolati Italia 1.796 2.043 2.112
Trasporto internazionale 384 343 384
Utile netto adjusted 2.916 2.558 1.541
EBITDA pro-forma adjusted 4.403 3.853 2.565
Mercato 2.392 1.670 364
Business regolati Italia 1.345 1.486 1.535
Trasporto internazionale 666 697 666
Investimenti tecnici 1.686 1.685 1.721
Capitale investito netto adjusted a fine periodo 25.024 27.270 27.660
ROACE adjusted (%) 12,3 9,8 5,6
Vendite gas mondo (b) (miliardi di metri cubi) 103,72 97,06 96,76
Vendite di GNL (c)   12,9 15,0 15,7
Clienti in Italia (milioni) 6,88 6,88 7,10
Volumi trasportati in Italia (miliardi di metri cubi) 76,90 83,31 78,30
Vendite di energia elettrica (terawattora) 33,96 39,54 40,28
Dipendenti in servizio a fine periodo (numero) 11.404 11.245 10.907
Emissioni dirette di gas serra (milioni di tonnellate di CO2eq) 14,60 15,79 14,75
Punteggio soddisfazione clienti (PSC) (%) 83,7 87,4 91,0
Prelievi idrici/kWheq prodotto (EniPower) (metri cubi/kWheq) 0,015 0,013 0,014
  1. Prima dell'eliminazione dei ricavi infrasettoriali.
  2. Include le vendite di gas del settore Exploration & Production pari a 2,86 miliardi di metri cubi (6,17 e 5,65 miliardi di metri cubi nel 2009 e 2010, rispettivamente).
  3. Si riferiscono alle vendite di GNL delle società consolidate e collegate del settore Gas & Power (già incluse nelle vendite gas mondo) e del settore Exploration & Production.

Vendite gas mondo e ROACE del settore Gas & Power

MOSTRA TUTTO

Performance dell’anno

  • È proseguito il trend di miglioramento dell’indice di frequenza infortuni dei dipendenti (-38% rispetto al 2010) grazie al rafforzamento delle iniziative di formazione, informazione e sensibilizzazione dei lavoratori.
  • Nell’ambito dell’attività di vendita ai clienti residenziali, il Punteggio di Soddisfazione dei Clienti (PSC) (oggetto di verifica semestrale da parte dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas) è aumentato raggiungendo il valore di 91,0 (base 100) nel primo semestre 2011 rispetto alla media di 89,8 registrata dal panel delle utility di riferimento.
  • Nel 2011, l’utile netto adjusted è stato di 1.541 milioni di euro con una flessione del 39,8% rispetto al 2010 dovuta al notevole ridimensionamento della performance dell’attività Mercato penalizzata dalla debole domanda e dalla forte pressione competitiva alimentata dall’eccesso di offerta che hanno compresso i margini unitari e ridotto le opportunità di vendita, nonché dall’indisponibilità del gas libico, dall’effetto negativo dello scenario energia e del cambio e da condizioni climatiche particolarmente miti. Inoltre, i risultati del Mercato riflettono solo in parte i benefici delle rinegoziazioni dei contratti di approvvigionamento, alcune delle quali si sono concluse dopo la chiusura dell’esercizio. Positive le performance operative registrate dal Trasporto internazionale e dai Business regolati Italia.
  • Il ROACE adjusted è stato del 5,6% (9,8% nel 2010).
  • Le vendite di gas mondo hanno evidenziato una buona tenuta a 96,76 miliardi di metri cubi grazie alle azioni commerciali intraprese, nonostante la crisi dei consumi e la concorrenza. Siamo cresciuti in numerosi mercati europei e nelle vendite internazionali di GNL nonostante la flessione dei ritiri degli importatori in Italia di gas libico e la contrazione registrata in Belgio.
  • Le vendite di energia elettrica di 40,28 terawattora sono aumentate di 0,74 terawattora rispetto al 2010, pari all’1,9%.
  • I volumi di gas trasportati sulla rete in Italia di 78,30 miliardi di metri cubi sono diminuiti del 6% rispetto al 2010 a causa della forte contrazione della domanda gas in Italia.
  • Sono stati investiti 1.721 milioni di euro per lo sviluppo e il mantenimento delle reti di trasporto e di distribuzione in Italia, l’incremento della capacità di stoccaggio e il programma di upgrading e miglioramento degli standard di efficienza della generazione elettrica.
  • Nel 2011, la spesa complessiva in attività di Ricerca e Sviluppo è stata di circa 2 milioni di euro, al netto dei costi generali e amministrativi.

Accordo con Gazprom

  • Nel marzo 2012 Eni e Gazprom, nell’ambito della partnership strategica, hanno raggiunto un accordo sulla revisione dei contratti di approvvigionamento di lungo termine del gas russo in Italia. I benefici economici della rinegoziazione sono retroattivi dall’inizio del 2011. Sono stati inoltre definiti i termini per l’avvio della costruzione del gasdotto South Stream e per il conseguimento della Final Investment Decision entro novembre 2012.

Cessione dei gasdotti internazionali

  • Nel 2011 sono state perfezionate le cessioni delle partecipazioni nei gasdotti di importazione dal Nord Europa (TENP e Transitgas) e dalla Russia (TAG) nell’ambito degli impegni concordati il 29 settembre 2010 con la Commissione Europea. Il corrispettivo della cessione ammonta complessivamente a circa 1,5 miliardi di euro. I contratti di ship-or-pay di Eni rimarranno in vigore.

Brasile: cessione della partecipazione in Gas Brasiliano Distribuidora

  • Il 30 luglio 2011, con l’approvazione delle competenti autorità brasiliane, è stata perfezionata la cessione della partecipazione totalitaria nella società Gas Brasiliano Distribuidora, che distribuisce e commercializza gas naturale in Brasile, a Petrobras Gàs, compagnia interamente controllata da Petróleo Brasileiro (“Petrobras”). Il corrispettivo della cessione ammonta a 271 milioni di dollari.

Belgio

  • Nel gennaio 2012 Eni ha perfezionato l’acquisizione delle società Nuon Belgium NV e Nuon Power Generation Wallon NV che commercializzano gas ed energia elettrica prevalentemente ai segmenti residenziale e professionale in Belgio, per un esborso pari a 214 milioni di euro.

Torna Su

Eni S.p.a. - Sede legale
Piazzale Enrico Mattei, 1
00144 Roma

Sedi secondarie
Via Emilia, 1
e Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 - San Donato Milanese (MI)

Partita IVA
n. 00905811006

Capitale sociale
€ 4.005.358.876,00 i.v.

C. F. e Registro Imprese di Roma
n. 00484960588

Mission
Siamo un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attivita di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità.